La realizzazione di un giardino verticale: passando per la manutenzione

Il giardino verticale rappresenta una grossa novità degli ultimi anni nel campo del giardinaggio. Il concetto che sta alla base di questa interessante realizzazione è l’installare un giardino che anziché svilupparsi in orizzontale si sviluppa in verticale, cercando di sopperire strutturalmente a tutte le problematiche che uno sviluppo in verticale comporta. Concettualmente e tecnicamente il giardino verticale costituisce di fatto un territorio intermedio, a metà strada tra l’architettura e il paesaggio e in quanto tale composizione comporta l’attuazione di una serie di regole ben precise per l’attuazione e il mantenimento nel tempo.

La tecnica di realizzazione del giardino verticale non si basa infatti sulla semplice applicazione di un rivestimento verde a una parete già esistente, ma consiste nella realizzazione di una parete di cui la componente vegetale è parte integrante. Il metodo di coltivazione idroponico del giardino verticale permette un costante approvvigionamento idrico di acqua piovana e fertilizzanti, mediante sistemi a goccia sistemati nella parte alta del muro e non c’è bisogno di terriccio. Il sistema costruttivo del giardino verticale si basa su una struttura metallica di ingombro ridotto, agganciata all’edificio con zanche o autoportante a seconda delle tipologie, sulla quale viene steso un telo in PVC e un successivo rivestimento in cartonfeltro.

Su questo tessuto tecnico vengono inseriti i semi o le essenze già sviluppate, con una densità di circa 30 piante al metro quadro. Il giardino verticale può essere installato su grandi pannelli o moduli assemblabili, che ben si integrano con le caratteristiche della parete e che garantiscono la funzionalità di porte e finestre. I pannelli sono dotati di micro-sistemi di irrigazione e fertilizzazione completamente automatizzati, che rendono in tal modo la manutenzione poco impegnativa. Inoltre sono generalmente collocati ad un paio di centimetri dal muro o parete da rivestire per permettere la circolazione dell’aria ed evitare il ristagno dell’umidità.

Se vuoi saperne di più fai click su https://verdeprofilo.com/it/giardini-verticali/giardino-verticale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *