Gli addetti antincendio in azienda: perchè sono obbligatori?

Ogni azienda deve annoverare obbligatoriamente in organico addetti antincendio. Gli addetti antincendio sono figure importantissime per la sicurezza in tutte le aziende. Tutti i lavoratori che svolgono incarichi relativi alla prevenzione incendi, lotta antincendio o gestione delle emergenze, devono ricevere una specifica formazione antincendio e svolgere specifici aggiornamenti periodici. Queste figure si occupano in particolare del primo intervento in attesa dell’arrivo dei soccorsi, aiutando i presenti a raggiungere il luogo sicuro più prossimo.  Al di fuori della situazione di emergenza, gli addetti antincendio hanno la responsabilità di verificare lo stato delle attrezzature di pronto intervento in dotazione alla struttura di appartenenza, assicurandosi del loro funzionamento e richiedendo la sostituzione dei mezzi scaduti o rovinati o non funzionanti.

In generale, sarebbe opportuno avere 2 addetti antincendio ogni 10 lavoratori. Il numero minimo non è però stabilito da alcuna norma. Sta perciò al datore di lavoro definire quante persone devono essere contemporaneamente presenti per garantire la sicurezza, da indicare poi nel Documento di Valutazione dei Rischi. Gli addetti antincendio nelle aziende devono essere formati con istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio di pronto soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza, secondo i “contenuti minimi” previsti dall’Allegato IX del Decreto Ministeriale 10 marzo 1998.  

Agli addetti antincendio è affidata anche la funzione di intervenire sugli impianti di servizio, al solo scopo di interrompere l’erogazione, e sugli impianti antincendio al fine di azionarli manualmente (ove disposto), nonché di indirizzare eventuali Enti Esterni (VVF, Assistenza Medica, ecc.) verso i luoghi in stato di emergenza. Le spese di formazione saranno certamente a carico dell’azienda, in quanto, lo stesso Testo Unico della Sicurezza, impone al datore di lavoro o al dirigente, l’obbligo di formare a dovere il personale in materia di sicurezza a tutto tondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *