Modelli auto: come scegliere quello che fa per te

Il mondo dell’auto continua a specializzarsi e a creare nuovi segmenti per meglio incontrare le esigenze di ogni automobilista. Ci sono decine di varianti e di segmenti automotive tra i quali scegliere e farlo non è sempre semplicissimo.

Oggi analizzeremo i segmenti maggiormente interessanti, evidenziandone pro e contro e soprattutto cercando di capire quali siano le nostre reali esigenze prima di effettuare l’acquisto. Perché se è vero che oggi abbiamo soltanto l’imbarazzo della scelta, è altrettanto vero che avere troppe scelte è come non averne nessuna.

City car: non è detto che debba essere un ripiego

Partiamo dal segmento più economico e da quello che tradizionalmente viene visto come un ripiego. La city car è la vecchia utilitaria, una vettura dai volumi estremamente ridotti che, come il nome del segmento d’altronde ci indica, è concepita principalmente per essere utilizzata in città.

Non è detto però che si debba necessariamente trattare di vetture che hanno prestazioni e affidabilità scarse, una sorta di rimpiazzo coperto per gli scooter.

Oggi infatti ci sono city car che hanno poco o nulla da invidiare alle berline più sostanziose oppure alle piccole sportive dei marchi più blasonati.
Certo, si finisce per spendere qualcosa in più, ma le prestazioni che si possono portare a casa non sono assolutamente da ignorare.

Berline: in difficoltà, ma in molti ancora le amano

Le berline non stanno affrontando un gran momento. Si trovano infatti a dover combattere contro SUV e Crossover, che almeno per il momento occupano saldamente le prime due posizioni nelle classifiche di vendita. Il risultato è un settore che a molti appare stanco e senza più nulla di nuovo da offrire.

La verità non è assolutamente questa: ci sono moltissime berline sul mercato che possono dire la loro e che in genere offrono un miglior rapporto qualità prezzo rispetto a SUV e Crossover.

Che fare allora? Se è un segmento che può interessarci, consigliamo di acquistare senza badare troppo alle mode. Ci sono moltissime berline che offrono molto di più dei segmenti che oggi hanno conquistato lo scettro di re delle vendite.

Crossover: il compromesso giusto tra SUV e city car?

Il 2019 verrà ricordato sicuramente come l’anno del Crossover. Siamo davanti infatti ad un segmento che è riuscito a reinterpretare il SUV e a incrociarlo con i maggiori pregi delle auto che invece usiamo principalmente in città.

I volumi sono quelli giusti, almeno per gran parte degli automobilisti: più importanti di quelli delle city car e decisamente ridotti rispetto a quelli dei SUV.

Fare una scelta del genere è giusto per una larga percentuale di automobilisti e probabilmente anche per te.

SUV: il dominio non conosce flessioni

I SUV continuano a dominare non solo nelle vendite, ma anche nei sogni di una parte rilevantissima degli appassionati di auto. Oggi, almeno rispetto a qualche anno fa, abbiamo tantissime soluzioni a disposizione, anche per diverse fasce di prezzo.

Il lato negativo? Consumi ed efficienza non sono quasi mai competitivi con quelli degli altri segmenti. Data la situazione in Italia, poi, sarebbe forse il caso di prestare una maggiore attenzione alla questione consumi.

Dall’altro lato c’è invece una preferenza che è basata sulla tipologia di auto: i SUV oggi, con i loro volumi importanti e gli assetti da semi-fuoristrada sembrano continuare a dominare l’immaginario collettivo. E sarà così ancora per moltissimo tempo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *