Viva le arancine siciliane

Quando pensate di partire e di andare in Sicilia riferendovi ad una casa vacanze a Pozzallo, non potete non immaginare anche il mondo della cucina sicula. Le ricette siciliane sono un must degli itinerari enogastronomici. Ogni anno sono migliaia i turisti che partono alla scoperta delle meraviglie della Sicilia e delle sue ricette.

La più golosa è certamente quella delle arancine siciliane. La conoscete? Scopriamo insieme la sua ricetta

Per la parte “bianca”

1kg di riso per risotti o comunque Ribe in grado di amalgamarsi perfettamente

Burro

2 bustine di zafferano

Sale

Acqua

Per il contenuto delle arancine rosse

Cipolla

Sedano

Carote

Tritato misto suino e bovino

Passata di Pomodoro

Piselli surgelati

Vino Bianco per sfumare

Procedimento

Dopo aver accuratamente lavato il riso, metterlo in pentola con poca acqua al di sopra e lasciare a bollire sul fuoco fino a quando non sarà cotto. Non muoverlo fino a quando l’acqua non sarà a bollore. Salare e aggiungere una volta tolta l’acqua lo zafferano e il burro. Lasciare il composto a compattarsi in frigo per almeno otto ore.

Nel frattempo soffriggere cipolla, sedano e carote aggiungendo la carne tritata che andrete a sfumare con un bicchiere di vino bianco. Aggiungete i piselli surgelati e il sugo. Lasciate cuocere il composto di carne, sugo e piselli per il tempo che basterà a vedere la carne pronta. Al sugo a piacere potete aggiungere chiodi di garofano o alloro, a seconda delle preferenze.

Con il composto di riso formate nel palmo della mano una piccola barchetta. Inserite al suo interno il composto di carne e coprite con altro riso la parte superiore della “barchetta”. Avrete tra le mani una sfera di riso, le arancine siciliane.

Passatele nella pastella di acqua e farina e successivamente nel pangrattato. A questo punto le arancine sono pronte per essere servite!

Anche trovando una casa vacanze a Pozzallo potrete gustare queste meravigliose specialità sicule, da leccarsi i baffi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *