Isolamento Acustico Pareti: perchè dovresti pensarci

Che vogliate impedire al rumore di uscire o di essere, invece, invece voi disturbati dal frastuono esterno l’isolamento acustico pareti è un tipo di intervento molto delicato che deve essere eseguito da ditte specializzate secondo criteri e procedure specifiche.

Perché effettuare l’isolamento acustico pareti?

Questo tipo di intervento viene realizzato per lo più al fine di migliorare le condizioni abitative di case che sono esposte a un livello di inquinamento acustico non ritenuto tollerabile: ciò può accadere a causa del traffico, dei vicini molesti o di una qualsiasi attività del vicinato che, pur non violando i limiti di legge, danno comunque vita ad una situazione non facilmente gestibile.

In questi casi l’isolamento acustico pareti offre una soluzione mirata per annullare o limitare il più possibile i danni e i fastidi arrecati dai rumori esterni. Nel concreto le soluzioni da mettere in atto variano a seconda della conformazione della casa, del tipo di rumore che si deve combattere e di quale siano le effettive esigenze da soddisfare.

Potrebbe risultare utile procedere all’isolamento acustico della sola stanza adibita a camera da letto per consentire un giusto e tranquillo riposo oppure si potrebbe preferire avere un tipo di insonorizzazione più completo che coinvolga l’abitazione nel suo complesso.

Come avviene l’isolamento acustico pareti?

Un primo approccio per ottenere l’insonorizzazione di una stanza o di una cosa è quello di realizzare dei muri interni divisori in cartongesso con accorgimenti tali da impedire la propagazione delle onde sonore. Si crea dapprima una struttura in metallo zincato su cui andranno applicati e fissati dei pannelli di cartongesso che lasciano l’interno della struttura vuota: questo spazio andrà riempito con del materiale isolante acustico in lana minerale che impedisce la trasmissione del suono ed è utile anche per ottenere l’isolamento termico.

Per quanto riguarda invece l’isolamento acustico pareti esterne o comunque confinanti con altre abitazioni in questi casi il muro è già esistente quindi si dovrà procedere alla realizzazione di una controparete fonoisolante che non deve toccare il muro esistente per impedire ai rumori di passare e per questo dovrà essere ancorata al pavimento e al soffitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *