Le vele ombreggianti di Grosso Tende

Grosso Tende – Architettura da esterni è un’azienda leader nel mercato italiano delle protezioni solari domestiche e commerciali e specializzata in vele ombreggianti. Opera da oltre 40 anni nel settore e qualità, ricerca, innovazione e servizio sono i capisaldi di questa realtà commerciale sempre in costante evoluzione.

I punti di forza
Grosso Tende è una realtà piemontese ed opera in tutta la regione, ma principalmente a Torino, Pinerolo e Nichelino dove ha le proprie sedi. Qui, oltre a toccare con mano i vari prodotti proposti, è possibile venire a contatto con i topic aziendali. La qualità dei materiali, delle strutture parasole come delle vele ombreggianti è altissima e si fonde alla ricerca continua. Si tratta di ricerca sui materiali più tecnologici e performanti, sulle specifiche tecniche costruttive e sul design, mettendo sempre in primo piano le esigenze dei committenti. Infine, il servizio rivolto al cliente, è per Grosso Tende fondamentale e questo verrà seguito prima e dopo la vendita dal personale altamente preparato e disponibile.
Trovare le soluzioni adatte ad ogni stile e ambiente outdoor è una conquista per l’azienda: accontentare il cliente e sviluppare scenografie funzionali e parasole un vero vanto da anni.

I prodotti
Le vele ombreggianti, in particolare, sono il vero fiore all’occhiello di Grosso Tende, ma i prodotti proposti sono davvero moltissimi, installati personalmente dall’azienda e collaudati sul posto. In particolare si potranno trovare modelli di tende da sole classiche, tende da veranda o balcone, pergotende in alluminio o in legno, tende tecniche, Velux, zanzariere e sistemi ombreggianti su misura e specifici anche per aree difficili come i lucernari. Non solo, Grosso Tende propone anche gazebi, giardini d’inverno, vetrate panoramiche, pensiline, box auto mobili e tanto altro ancora. Tutto è curato nei minimi dettagli per assicurare coperture funzionali, sicure e in perfetto accordo con la struttura architettonica principale che si andrà a proteggere ed abbellire. Si troveranno infatti soluzioni classiche e tradizionali adatte a stabili e ville d’epoca, arrivando a sistemi moderni e di design che possono aumentare anche il valore dello stesso immobile garantendo la massima vivibilità e praticità.

Le vele ombreggianti
Grosso Tende è Centro Vele ombreggianti Torino per tutto il Piemonte ed il nord Italia.
Le vele ombreggianti sono i sistemi ideali per proteggere l’outdoor e creare aree relax e vivibili decisamente uniche ed in linea con lo stile dell’abitazione. Ciò che propone Grosso sono strutture completamente avvolgibili con meccanismi motorizzati o manuali, quindi comodi e moderni. Non solo, vengono utilizzati solamente materiali di prima qualità, resistenti e performanti come l’acciaio inox, l’alluminio anodizzato, il poliestere resinato altamente impermeabile e il Dacron®, usato anche nell’ambiente nautico. Massima resa con una manutenzione minima e semplice e che garantirà alle vele ombreggianti di durare ancora più a lungo. Questi sistemi sono adatti in qualsiasi regione italiana, sia in quelle dal clima particolarmente rigido, sia nelle città di mare dove la salsedine spesso intacca le tende.
I prodotti di Grosso Tende nascono per durare e per fronteggiare anche questi problemi climatici, senza rinunciare al design ed aspetto estetico. Le possibilità progettuali offerte da queste particolari vele sono praticamente infinite e si possono studiare e combinare sistemi ombreggianti intercambiabili o componibili per aree outdoor davvero uniche e funzionali. Le vele ombreggianti sono una vera innovazione, versatile e di grande effetto, pratica e adatta a qualsiasi abitazione o edificio. Il rapporto qualità prezzo infine, è decisamente buono e concorrenziale.

Soluzioni su misura
Grosso Tende, esperto nelle coperture ombreggianti e soprattutto nelle vele, offre soluzioni anche su misura e su progetto. È possibile infatti anche far realizzare tensostrutture, pensiline, gazebi, tunnel di copertura e tende di qualsiasi forma e dimensione specifiche per determinate architetture. L’ufficio tecnico di Grosso Tende è in grado di realizzare il progetto specifico per il committente, trovando le soluzioni migliori esteticamente e funzionalmente per vivere al meglio gli spazi aperti domestici o commerciali.

 

Le sedi di Grosso Tende
Nichelino: Via dei Cacciatori, 64 – Tel. 011 6271238 – 011 6273231
Torino: Via Pianezza, 75 – Tel. 011 4552853
Pinerolo: Via Ettore Bignone, 81 – Tel. 012 1372712

Sito web: www.grossotende.it

La vera ricetta del Baccalà alla Livornese

Il Baccalà alla Livornese è un tipico piatto della tradizione Toscana. Si tratta di una ricetta storica che nasce nella splendida città portuale di Livorno e che veniva servita ogni venerdì sera e nei giorni di vigilia, come vuole la tradizione cristiana.

Il Baccalà alla Livornese è un piatto tanto semplice quanto gustoso. Innanzitutto è necessario eliminare le lische presenti e tagliarlo a piccoli pezzi lunghi circa 10 centimetri. Si consiglia di non rimuovere la pelle del baccalà, che in fase di cottura aiuterà a tenere unita la polpa del pesce.

In seguito i pezzi vanno asciugati, infarinati e adagiati in una padella antiaderente. Si consiglia di aggiungere un filo d’olio onde evitare che l’impasto si appiccichi alla padella in farse di cottura. E’ sufficiente cuocere il baccalà per circa un minuto a fuoco vivace fino a che sulla superficie del pesce non si forse la classica crosticina. Dopo aver girato un paio di volte, continuare la cottura abbassando la fiamma per 3 – 4 minuti.

Fate attenzione, il baccalà alla livornese è un piatto già salato, pertanto non serve aggiungere ulteriore sale in fase di cottura.

A questo punto, prendete qualche foglia di salvia, un pizzico di peperoncino e uno spicchio d’aglio, e aggiungete il tutto al baccalà, lasciando cuocere il tutto assieme per circa 10 minuti a fuoco medio.

Una volta che il tutto è ben cotto ed amalgamato assieme, servitelo ben caldo con abbondante prezzemolo ben tritato e, qualora si voglia aggiungere un pò di sapore, anche una spolverata di pepe macinato fresco al momento.

Il baccalà alla Livornese è un piatto ricco e gustoso, che va servito con un buon vino rosso giovane, o eventualmente in alternativa con un bianco, purché sia fermo e non fruttato. Personalmente vi consiglio di provarlo con la Vernaccia di San Gimignano.

Come diventare guardia giurata 

Come tutte le professioni, anche per diventare guardia particolare giurata ci sono dei requisiti da rispettare, un percorso da affrontare e superare. La guardia giurata si occupa, fondamentalmente, di garantire sicurezza e servizi di vigilanza nei luoghi privati come le banche ad esempio, oppure in quelli pubblici come i musei, i centri commerciali e via dicendo. La guardia giurata non può essere libero professionista, e lavora soltanto alle dipendenze o di istituti di vigilanza roma o degli enti che richiedono sorveglianza, come le banche, gli uffici pubblici e quelli privati. Il primo requisito per ricoprire questo ruolo è l’aver assolto l’obbligo scolastico secondo le normative vigenti ed avere più di 18 anni.

Sono necessarie anche qualifiche specifiche, ottenibili tramite la frequentazione di corsi particolari per acquisire tutte le conoscenze necessarie nei settori di competenza della guardia giurata, come per esempio nozioni in antiterrorismo, in diritto costituzionale e penale e procedura penale. È necessario godere di buona salute ed avere una discreta forma fisica e psicologica, non essere dediti all’uso di alcool e stupefacenti e non avere alcuna condanna penale: tutte cose per le quali dovrete presentare un certificato ufficiale.

Nonostante sia una guardia privata a tutti gli effetti, la guardia giurata svolge compiti che sono rilevanti per l’ordinamento giuridico e devono necessariamente collaborare con le forze dell’ordine. Possono redigere verbali che fanno fede in giudizio fino a prova contraria, e nel caso in cui siano impiegate a tutela di immobili o beni, hanno la qualifica di incaricato di pubblico servizio.

Prima di poter anche soltanto pensare di poter diventare guardia giurata, sarà necessario trovare un posto di lavoro presso Istituti di vigilanza, dato che anche il giuramento è precluso a chi non è assunto in una di queste strutture. Gli Istituti di vigilanza più importanti operano in genere ricorrendo alle consulenze delle agenzie per l’impiego e dei servizi privati di selezione del personale. Partire da qui per ottenere il lavoro è la condizione fondamentale per farsi assumere. 

Curiosità: la cassaforte in Lego è inattaccabile

Conforti Spa vanta una vasta offerta di casseforti certificate che presentano un grado di sicurezza di gran lunga superiore a qualsiasi tipo di cassaforte che non ha superato le prove previste dal quadro normativo.

Esiste però una tipologia di cassaforte che è unica al mondo ed è realizzata interamente In mattoncini Lego.

Le famosissime costruzioni erano già note per poter essere utilizzate per ogni tipo di opera, ma ancora nessuno si era spinto a costruire una cassaforte perfettamente funzionante.

Ad avere l’idea è stato Jason Alleman di Jf Brickworks, già famoso agli amanti della fantascienza per aver realizzato un Millenium Falcon estremamente realistico, e sempre desideroso di dedicarsi a nuovi e originalissimi progetti.

A una prima occhiata la cassaforte di mattoncini colorati potrebbe risultare un’opera normale e non particolarmente entusiasmante, se non fosse che il mezzo forte funziona davvero, proprio come un normale prodotto targato Conforti.

Il metodo costruttivo utilizzato da Alleman, infatti, la rende inattaccabile e impossibile da smontare.

L’unica alternativa, per avere accesso al contenuto, sarebbe distruggere fisicamente i pezzi, in caso contrario non si otterrebbe nulla.

Sicuramente l’utilizzo dei Lego per la costruzione di una cassaforte vera e propria è un’ipotesi che nemmeno Ole Kirk Kristiansen, il creatore dei mattoncini, aveva minimamente calcolato.

Nel caso ipotetico che un giorno i Lego fossero realizzati in acciaio, proprio come gli involucri esterni e interni di ogni cassaforte Conforti, il prodotto creato da Jason Alleman risulterebbe davvero inattaccabile.

 

Il servizio di pronto intervento fabbro, come funziona?

Sei rimasto fuori di casa poiché la chiave della tua porta si è rotta nella serrature? La tua porta si è bloccata? Hai subito uno scasso della serratura di casa? Hai perso le chiavi di casa? Stai tranquillo! La soluzione ai tuoi problemi te la offre il servizio di pronto intervento fabbro! Capita purtroppo alcune volte di rimanere bloccati fuori casa, magari nel cuore della notte. Chiamereste uno sconosciuto per aiutarvi a sbloccare la porta di casa vostra? La paura di incappare in persone poco affidabili è sempre dietro l’angolo!

Per questo è necessario affidarsi solo a chi opera in realtà serie e professionali, che da tempo operano nel settore e che possono garantirvi un servizio sicuro. Potrai avere a disposizione 24 su 24 e 7 giorni su 7 incluso festivi, il tuo fabbro sul posto in soli 30 minuti dalla chiamata. La lunga esperienza maturata dal fabbro brugherio nel settore della sicurezza ha permesso all’azienda di acquisire conoscenze e competenze tali da soddisfare la sempre più ampia e variegata richiesta proveniente dalla clientela.

Il fabbro esegue il servizio  di apertura porta senza danneggiarla e la sostituzione, in caso di smarrimento/rottura della chiave: il servizio viene effettuato contestualmente e c’è la possibilità di scegliere tra più modelli.  Con la realizzazione di opere in ferro per cantieristica e civile, il fabbro garantisce la sapiente applicazione di acciaio inox, ferro battuto, sezionali, serramenti in alluminio, pvc e legno.

Leader dei serramenti, la ditta è specializzata anche in montaggio di zanzariere in alluminio, inferriate di sicurezza con zanzariera integrata, porte basculanti, cancelli, serrande e tanto altro ancora. Gli interventi di pronto intervento fabbro  sono garantiti 12 mesi. Inoltre, grazie al bonus fiscale potrai recuperare il 50% degli interventi eseguiti! Questo bonus vale solo per i lavori di sicurezza come: installazione serrature di sicurezza, vetri di sicurezza, inferriate di sicurezza e tapparelle di sicurezza.“ 

 

Cosa significa NCC? Scopriamolo insieme

Il noleggio con conducente chiamato anche ncc, è un servizio effettuato da un autista privato, impiegando un veicolo che spazia dalla classica vettura berlina, fino agli autobus più grandi, a seconda del numero di passeggeri che il cliente indica nel modulo di prenotazione. Auto di prestigio, dotate di tutti i comfort, condotte da autisti professionisti al vostro servizio per qualsiasi destinazione ed esigenza, riassumono al meglio il significato del NCC.

La filosofia di NCC è di seguire il cliente e garantire un servizio di noleggio con conducente di alta qualità, come quello già prestato ai nostri prestigiosi clienti, in tutti i momenti dell’anno. Il ncc rappresenta una vera e propria comodità, avrete un autista personale, che garantisce riservatezza e serietà, per condurvi ovunque desideriate per i vostri spostamenti di lavoro, di piacere o per condurre i vostri migliori clienti dovunque lo richiediate.

Inoltre, le tariffe NCC sono particolarmente convenienti sulle medie e sulle lunghe distanze, con prezzi concorrenziali persino rispetto ai mezzi pubblici, condizione frequente soprattutto se siete una famiglia o un gruppo di persone che viaggiano insieme. Il costo del servizio NCC infatti non è mai a persona, ma per l’intero veicolo, mentre viaggiando in autobus o in treno, si è sempre costretti ad acquistare un biglietto per ogni passeggero.

Tra le caratteristiche che contraddistinguono il servizio NCC vi sono la serietà e la discrezione del proprio staff, l’utilizzo di vetture di alto livello e conducenti esperti nella guida, che renderanno i vostri trasferimenti estremamente confortevoli. La scelta di un parco macchine di nuova immatricolazione comprendente modelli di autovetture per tutte le esigenze, dotate di tutte le comodità sono l’ideale sia per lunghi spostamenti sia per brevi tragitti. I servizi NCC sono disponibili 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno, con tariffe personalizzate e competitive non soggette a variazioni dovute al traffico. 

Rotolo di carta plotter: l’ideale per la stampa di grandi dimensioni 

Esistono 4 tipologie di plotter: le differenze tra loro specificano il tipo di utilizzo che si farà della stampa ottenuta. Alcuni plotter per la stampa possono infatti anche incidere la carta, in special modo quella vinilica o adesiva. Il braccio mobile del plotter può essere munito di penna o di testine per il getto di inchiostro in grado di eseguire un disegno preciso su fogli sia di grandi dimensioni che di formati più piccoli, ad esempio A4.

Le diverse tipologie di plotter permettono di scegliere se utilizzare carta in rotoli o in formati. Il rotolo di carta plotter disponibile in lunghezze che vanno da 50 a 150 metri, permette invece di poter avere stampe di dimensioni diverse a seconda del taglio che si preferisce. In base quindi al tipo di risultato che si vorrà ottenere sarà più comodo scegliere carta plotter in rotoli o formati per i plotter per la stampa. Il rotolo di carta plotter permette la stampa in formati molto grandi ed è particolarmente utilizzato in ambito tecnico e professionale.

Il plotter per la stampa è usato in studi di ingegneria e architettura per la stampa di progetti, mappe e prospetti ma anche in studi grafici dove le stampe di grandi dimensioni sono richieste per esigenze professionali. Il rotolo di carta plotter è usato nei processi di stampa di grandi dimensioni quindi è venduta per rotoli, non per risme.

I rotoli sono in carta bianca, lucida o opaca, con grammatura compresa tra 80-90 grammi e con formati tra i 50 metri di lunghezza e 106,7 mm, fino ad arrivare ai 91,4 cm, passando da dimensioni intermedie quali 36 cm, 42 cm, 61 cm e 62,5 cm. La caratteristica che maggiormente incide sul prezzo della carta è sicuramente la superficie. Se si tratta di carta opaca potrà essere utilizzata per stampe o disegni di qualità standard. Se invece vogliamo che le stampe siano a livello fotografico, si dovrà acquistare carta alta definizione o addirittura fotografica. 

Come funziona l’assicurazione per il noleggio delle auto 

Talvolta potrebbe capitare di richiedere il noleggio auto ma indipendentemente dal fatto che questo avvenga per un giorno o per una settimana è importante capire come funziona l’assicurazione per il noleggio auto. Potrebbe infatti capitare un incidente nel periodo in cui si usufruisce del servizio ed è utile sapere come gestire la situazione. La maggioranza dei contratti di noleggio auto comprende nel prezzo una copertura assicurativa obbligatoria per i danni da collisione (CDW) e di responsabilità civile verso terzi (RCT).

Nell’eventualità di danni arrecati al veicolo noleggiato o di furto del medesimo, le società di noleggio auto addebitano all’assicurato una franchigia, che corrisponde all’importo che questi è tenuto a pagare per il costo delle riparazioni. La franchigia è l’importo che, in caso di danni al veicolo, rimane a carico del cliente e non viene coperta dall’assicurazione e varia dai 500,00 ai 1500,00 euro in base alla tipologia di veicolo, dalla durata del noleggio e dal punto di ritiro del veicolo.

Per evitare di dover pagare una somma di denaro in caso di sinistro o di furto del noleggio auto, l’alternativa che ci resta è quella di pagare un supplemento giornaliero per il noleggio auto stesso. Il lato negativo è che la somma spesa per noleggiare la vettura sarà più alta ma tale scelta ci eviterà di dover spendere somme anche più alte nel malaugurato caso in cui l’auto subisca danni o venga addirittura rubata.

Come spiegato su rent.it la copertura assicurativa RCA per il noleggio auto è obbligatoria in molte nazioni e, a seconda di dove si intende andare con la vettura, possono cambiare le condizioni. Buona cosa è dunque anche quella di informarsi su cosa sia richiesto nel luogo dove intendiamo andare con l’auto a noleggio, nel caso in cui si espatri. La polizza RCA copre i danni a persone terze e cose di terzi che sono causati in seguito ad un sinistro, avvenuto con responsabilità propria. 

 

Assistenza elettrodomestici: un servizio sempre più fondamentale

Cerchi un centro assistenza elettrodomestici? La tua lavatrice si è rotta? Non riesci a trovare un pezzo di ricambio? Affidati a DMC Service, che offre assistenza elettrodomestici con tecnici specializzati nelle zone di Varese e provincia e Milano e provincia. L’azienda è in grado di risolvere ogni tipologia di problematica su frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, forni, piani cottura, cappe e ogni altro elettrodomestico indispensabile nelle faccende di tutti i giorni, fornendo un’assistenza elettrodomestici varese davvero efficiente.

L’azienda dispone di tecnici esperti e qualificati, che sono in grado di intervenire a domicilio fornendo l’assistenza elettrodomestici in tempi brevi. Il centro assistenza elettrodomestici dispone inoltre di un ampio laboratorio, dove vengono effettuate le riparazioni che richiedono tempi più lunghi. In ogni riparazione eseguita, il centro assistenza elettrodomestici utilizza solo ricambi e accessori originali e garantiti.

I tecnici della ditta sono sempre disponibili a fornirti consigli utili per la manutenzione dei tuoi elettrodomestici, oltre a proporti con competenza e cortesia prodotti per la loro pulizia. Il reparto di assistenza elettrodomestici, oltre ad eseguire riparazioni in sede e a domicilio fornisce, infatti, consulenze specifiche su argomenti quali riqualificazione energetica, contenimento dei consumi e ottimizzazione degli utilizzi.

In virtù della competenza a riguardo e della sempre maggiore collaborazione con le case di produzione, l’azienda è rapidamente diventata un grande punto di riferimento per l’assistenza elettrodomestici e riparazioni su molti marchi di produzione nazionali ed esteri. Punti di forza dell’azienda sono sicuramente la prontezza e la precisione dell’assistenza elettrodomestici offerta ai clienti per ogni tipo di problema o esigenza.

Lo staff specializzato e esperto è infatti disponibile per l’individuazione e la valutazione di ogni tipo di guasto, ma anche più semplicemente per dare consigli sulla manutenzione degli elettrodomestici e fornire materiale informativo. Ogni riparazione, inoltre, è gestita nel minor tempo possibile, potendo confidare in un grande magazzino ben fornito di ricambi originali direttamente provenienti dalle case madri di tantissimi marchi e modelli di elettrodomestici. 

Scopriamo le canne fumarie per stufe a pellet 

Il caminetto, che sia a legna o a pellet, non è un elemento autonomo, perché ha bisogno di un’adeguata canna fumaria per funzionare correttamente. E’ la giusta canna fumaria, infatti, la principale responsabile del perfetto tiraggio e quindi di un camino che scalda bene senza ritorni di fumo e con un bel vetro pulito. Le canne fumarie sono costituite da due elementi, un canale di fumo o raccordo fumi e una canna fumaria propriamente detta.

Il canale di fumo è quel dotto che collega il camino o la stufa (a legna o pellet che sia) con le canne fumarie. La canna fumaria vera e propria è quel tubo coibentato che esce dal tetto e arriva fino al “comignolo”. Nel gergo comune, tendiamo a chiamare “canna fumaria” entrambi i componenti ma in termini tecnici, l’insieme della canna fumaria e del raccordo fumi è definito “impianto fumario“.

Le canne fumarie per stufe a pellet o a legna sono controllate e regolamentate dal D.L.g.s. 3 aprile 2016 per le biomasse e i combustibili, dalla norma UNI EN 13501-1 che regola l’evacuazione di fumi e infine dalla norma UNI10683/2005 con integrazione del 2012 che controlla le installazioni e il funzionamento dei generatori di calore.

Le canne fumarie per stufe a pellet e legna, secondo la normativa, devono scaricare a tetto, i materiali utilizzati, devono essere di classe A1 (secondo la classificazione UNI EN 13501-1) e devono essere marcati CE. La legge vieta canne fumarie collettive ma consente il convogliamento all’interno del canale da fumo-canna fumaria di altri apparecchi.

Esistono anche appositi dispositivi di sicurezza, capaci di interrompere l’afflusso del gas in caso di perdite, difetti per apparecchi di tipo B o per sistemi intubati multipli. Il canale da fumo deve essere sempre coibentato ed ispezionabile e deve permettere il recupero della fuliggine e la pulizia, deve avere adeguata tenuta ai prodotti della combustione e delle condense; non deve attraversare locali compartimentati, con pericolo di incendio, nei quali sia vietata l’installazione di apparecchi a combustione o nei quali non sia possibile l’ispezione.