Come diventare guardia giurata 

Come tutte le professioni, anche per diventare guardia particolare giurata ci sono dei requisiti da rispettare, un percorso da affrontare e superare. La guardia giurata si occupa, fondamentalmente, di garantire sicurezza e servizi di vigilanza nei luoghi privati come le banche ad esempio, oppure in quelli pubblici come i musei, i centri commerciali e via dicendo. La guardia giurata non può essere libero professionista, e lavora soltanto alle dipendenze o di istituti di vigilanza roma o degli enti che richiedono sorveglianza, come le banche, gli uffici pubblici e quelli privati. Il primo requisito per ricoprire questo ruolo è l’aver assolto l’obbligo scolastico secondo le normative vigenti ed avere più di 18 anni.

Sono necessarie anche qualifiche specifiche, ottenibili tramite la frequentazione di corsi particolari per acquisire tutte le conoscenze necessarie nei settori di competenza della guardia giurata, come per esempio nozioni in antiterrorismo, in diritto costituzionale e penale e procedura penale. È necessario godere di buona salute ed avere una discreta forma fisica e psicologica, non essere dediti all’uso di alcool e stupefacenti e non avere alcuna condanna penale: tutte cose per le quali dovrete presentare un certificato ufficiale.

Nonostante sia una guardia privata a tutti gli effetti, la guardia giurata svolge compiti che sono rilevanti per l’ordinamento giuridico e devono necessariamente collaborare con le forze dell’ordine. Possono redigere verbali che fanno fede in giudizio fino a prova contraria, e nel caso in cui siano impiegate a tutela di immobili o beni, hanno la qualifica di incaricato di pubblico servizio.

Prima di poter anche soltanto pensare di poter diventare guardia giurata, sarà necessario trovare un posto di lavoro presso Istituti di vigilanza, dato che anche il giuramento è precluso a chi non è assunto in una di queste strutture. Gli Istituti di vigilanza più importanti operano in genere ricorrendo alle consulenze delle agenzie per l’impiego e dei servizi privati di selezione del personale. Partire da qui per ottenere il lavoro è la condizione fondamentale per farsi assumere. 

Come avviare un’attività di corsi di formazione a distanza

Aprire un’attività di corsi di formazione a distanza, necessita di determinati titoli di studio e di specifiche capacità. Organizzare dei corsi di formazione ad alto livello richiede un’elevata preparazione e, di conseguenza, il titolare di una scuola dovrà essere all’altezza del suo ruolo. Può decidere se svolgere da solo l’attività oppure, se ha intenzione di istituire più corsi in diversi ambiti professionali, avvalendo della presenza di altri professionisti.

 

Aprire un’attività di formazione

Nel caso in cui si vogliano offrire anche corsi in loco il primo passo da fare sarà avere a disposizione una struttura che disponga di aule attrezzate con banchi, sedie, cattedre, lavagne e tutto il necessario per tenere delle lezioni. Successivamente, bisognerà scegliere gli argomenti dei vari corsi e fornirsi di tutto il materiale didattico necessario. Quindi sarà necessario un programma dettagliato in cui stabilire durata dei corsi, prezzi e argomenti trattati.

 

Burocrazia

L’apertura di un’attività di corsi di formazione a distanza e non, inizialmente, non prevede l’apertura di una partita IVA né l’iscrizione alla Camera di Commercio. Infatti, basterà che agli allievi vengano rilasciate le ricevute dei relativi importi pagati. Tutto il reddito prodotto dalla scuola sarà comunque sottoposto a ritenute fiscali. Successivamente, se il fatturato complessivo della scuola aumenterà oltre i 30 mila euro sarà necessario procedere all’apertura della partita IVA.

 

Utilità dei corsi di formazione

In tutta Italia, specialmente negli ultimi anni, stanno nascendo sempre più corsi di formazione che si espandono ormai a macchia d’olio. Esistono corsi specifici per ogni disciplina, sia teorici che pratici. Oltre ai corsi di formazione classici, da seguire in aule con docenti e cattedre, si sta imponendo sempre di più una tipologia di  corsi di formaone a distanza interattivi e innovativi, che danno la possibilità anche a chi non ha molto tempo a disposizione, di poterli seguire semplicemente da casa grazie ad un computer. Si tratta delle piattaforme e-learning, caratterizzate da lezioni digitalizzate, in cui gli allievi vengono seguiti ed indirizzati da tutor virtuali.